Altra giornata di gran caldo nell’Est Europeo.

Altra giornata di gran caldo nell’Est Europeo.

Credo che i paragoni con il caldo del 2003 nell’Europa Occidentale siano ormai addirittura improponibili.
Vero è che nel 2003 l’ondata di caldo fu abbastanza aggressiva sia per la durata (i primi 15 giorni di Agosto) che per intensità (molte città rilevarono estremi che stabilirono i record nazionali) ma la Russia è in questa situazione da quasi un mese, con pochi giorni di pausa.

Ricordo che l’idea di aprire questa discussione mi venne dopo che notai le anomalie Russe e Scandinave che si ebbero nei giorni precedenti… bene il primo post è datato 11 Luglio 2010, è la prima località che citai per aprire la discussione fu Elista, che quel giorno superò i 41°C.
Il 13 Luglio, scrissi un post dove feci una sorta di tabella, dove dividevo i record in base alla nazione.
Prendendo in considerazione la sola Russia, fino a quel momento, aveva già registrato 22 record di max e solo 1 di minima.
Beh, se oggi volessimo fare un riassunto numerico di quello che è successo in questi 22 giorni (13 Luglio/4 Agosto 2010) vediamo che:
i record di massima sono passati dai 22 (del 13/7) ai 154 di ieri 4 Agosto c.a.
Quindi in soli 22 giorni sono caduti la “bellezza” di 132 record di massima, una media di 6 record al giorno nel solo “continente” Russo.

Per questi motivi penso che quello che stà avvenendo in Russia ha dell’epocale.
Oltre a scrivere una pagina nei libri della meteorologia Russa sarà di sicuro oggetto di approfondimento del WMO.

Record di massima come quello di Mosca, che resisteva da oltre 150/160 anni, ha dell’incredibile.

Città che giornalmente superano il record di massima del giorno precedente, 2 3,4 volte consecutivamente……

Finendo questa mia piccola riflessione, volevo comunicarvi che non appena sarà passata questa ondata di caldo eccezionale, mi sono promesso di postarvi un resoconto di quello che è successo a Mosca e dintorni, da Aprile 2010 (inizio delle prime anomalie Russe) ai giorni nostri.

Torniamo a quello che successo ieri 4 Agosto 2010.
Record di Massima nel Mondo, ehm….. scusate nell’Est Europa: 
Elat’Ma (Russia) max. 39.3°C 
Rjazan (Russia) max. 39.2°C

Una volta tanto la parte del leone non la fanno le stazioni dell’ex armata Sovietica, infatti gli ex alleati Bielorussi tengono testa rispondendo con Bragin max. 37.9°C e Kostjvkovici max. 37.5°C .

Si riaffaccia nuovamente anche l’Ucraina con la città di Kharkiv max. 38.2°C.

About jovi72