Cosa è successo veramente in Islanda i primi di maggio 2013! Record Nazionale o no?

Giovedì 2 maggio 2013 quasi storico per l’Islanda.
 

Brúarjökull (Islanda)

 
Con una temperatura minima di -21.7°C la stazione automatica islandese di Brúarjökull (posta a 845 metri slm) ha registrato la *Temperatura Più Bassa in Maggio nella Terra di Ghiaccio e Fuoco*, scendendo di oltre 3° il precedente record che apparteneva alla stazione di Modrudalur (circa 450 metri slm) con -17.4°C del 1 maggio 1977.
 

Modrudalur (Islanda)

 
Tuttavia, va precisato che la stazione di Brúarjökull fa parte di una nuova rete di rilevamento istituita nel 1993 e la stazione in questione è stata installata solo nel 2005.
Inoltre, si trova in quota (fino a qualche decennio fa erano molto poche le stazioni posizionate negli altipiani) e nella zona più fredda del paese.
Gli stessi meteorologi islandesi, pur confermando la bontà del dato, tengono a precisare che ai fini climatici è un valore che non può essere comparato con i vecchi riferimenti, tant’è che nessuna stazione storica ha fatto registrare il record mensile.
 
 
Un’altro problema che i meteorologici islandesi si sono posti è la diversa strumentazione utilizzata. Infatti le stazioni automatiche hanno tempi di risposta più veloci rispetto alle stazioni “manuali”, costituite da un termometro ad alcool, e questo sicuramente influisce nella comparazione dei due valori.
 

Grímsstaðir (Islanda)

 
Un’esempio su tutte sono le stazione di Grímsstaðir (nell’entroterra nord-orientale islandese). Mentre nella stazione tradizionale veniva rilevata una minima di -14.5°C, e non riusciva a scendere sotto il record mensile di temperatura minima (-16.4°C del 19 maggio 1979), la stazione automatica installata lo scorso autunno e posta a poco più di 100 metri di distanza faceva registrare una temperatura minima di -17.6°C, ben 3° sotto la stazione “manuale” e anch’essa faceva registrare il record per la località e 2 decimi sotto il precedente record nazionale mensile.
Ma non si trattava di un caso isolato, infatti le stazioni automatiche che il 2 maggio sono riuscite a scendere sotto il vecchio limite nazionale erano ben 7!
 
 
Visto che nessuna stazione “manuale” aveva fatto registrare record e la difficile comparazione tra strumentazione, i meteorologi islandesi hanno confrontato i valori registrati il 2 maggio scorso nelle sole stazioni tradizionale e sono arrivati alla conclusione che l’ondata di freddo che ha colpito l’Islanda i primi di maggio 2013 è stata probabilmente la più intensa dal 1982.
 
Se a Brúarjökull, durante la potente ondata di freddo del maggio 1977, vi fosse stata una stazione automatica probabilmente la temperatura sarebbe scese sotto -24°/-25°C!
 

L’Islanda vista dal satellite l’1 maggio 2013

 
A seguire le temperature minime registrate in Islanda il 2 maggio 2013:
-21.7 °C a Brúarjökull B10
-19.1 °C a Þúfuver
-18.9 °C a Setur
-18.8 °C a Sáta
-18.5 °C a Sandbúðir
-18.3 °C a Hágöngur
-17.6 °C a Grímsstaðir á Fjöllum
-17.3 °C a Mývatn
-17.1 °C a Veiðivatnahraun
-16.5 °C a Brúaröræfi
-16.3 °C a Upptyppingar
-16.0 °C a Þeistareykir
-15.7 °C a Hveravellir
-15.7 °C a Hólasandur
-15.6 °C a Fljótsheiði
-15.5 °C a Krafla
-15.4 °C a Möðrudalur
-15.2 °C a Gæsafjöll
-15.0 °C a Jökulheima
 

Temperatura a 850hPa (circa 1500 metri slm) del 2 maggio 2013 alle ore 0UTC

 
Le temperture minime del 1 maggio 2013:
-17.3 °C a Brúarjökull B10
-17.1 °C a Veiðivatnahraun
-16.8 °C a Þúfuver
-16.7 °C a Sandbúðir
-16.7 °C a Sáta
-16.0 °C a Grímsstaðir á Fjöllum
-15.3 °C a Brúaröræfi
-15.2 °C a Setur
-15.1 °C a Hágöngur
 
 
Fonte: Servizio Meteorologico islandese
 
By Giuseppe Vitale

 

 

 

About jovi72