Estremi termo-pluviometrici Mondiali ad agosto 2011

Questi gli Estremi Termo-Pluviometrici nel Mondo di Agosto 2011:

*Emisfero Settentrionale*
+53,3°C il 3 a Mitribah, Kuwait
-36.7°C il 25 a Summit, Groenlandia (3200 mt)
610mm il 5 a Jimu, Giappone (Okinawa)

*Emisfero Meridionale*
+42,0°C l’11 a Villamontes, Bolivia
-76,2°C il 22 a Vostok (3500 mt)
215mm il 22 a Ouloup, Nuova Caledonia

*Emisfero Occidentale*
+51.1°C il 27 nella Death Valley e +49,4°C il 30 nella Death Valley, California/Stati Uniti
-36,7°C il 25 a Summit, Groenlandia (3200 mt)
356mm il 27 a Bunyan, Stati Uniti (Nord Carolina)

*Emisfero Orientale*
+53,3°C il 3 a Mitribah, Kuwait
-76,2°C il 22 a Vostok (3500 mt)
610mm il 5 a Jimu, Giappone (Okinawa)

*Europa*
+44,3°C il 20 a Montoro, Spagna
-8,6°C il 10 a Jungfraujoch, Svizzera (3600 mt)
121mm il 7 a Locarno-Monti, Svizzera

*Asia*
+53,3°C il 3 a Mitribah, Kuwait
-8,7°C il 23 a Ilirnej, Siberia
610mm il 5 a Jimu, Giappone (Okinawa)

*Artico*
+25,7°C il 6 a Pelly Island, Canada
-36,7°C il 25 a Summit, Groenlandia (3200 mt)

*America del Nord e Caraibi*
+49,4°C il 30 nella Death Valley, Stati Uniti (California)
-3,9°C il 30 a Charleston, USA (Nevada)
356mm il 27 a Bunyan, Nord Carolina/Stati Uniti

*Sud America*
+42,0°C l’11 a Villamontes, Bolivia
-15,6°C l’1 a Malargue, Argentina
178 mm il 28 a San Luis de Gaceno, Colombia

*Antartide*
+6,9°C il 23 a Base San Martin
-76,2°C il 22 a Vostok (3500 mt)

*Africa*
+48,5°C l’8 a El-Oued, Algeria
-9,1°C l’1 a Buffelsfontein, Sud Africa
209mm l’8 a Ziguinchor, Senegal

*Australia/Oceania*
+37,5°C il 30 a Noonamah, Australia
-11,0°C il 10 a Charlotte Pass, Australia
215mm il 22 a Ouloup, Nuova Caledonia

Stazioni WMO e qualche idrografico

Dopo gli estremi termici gli eventi più importanti e le medie che si sono riscontrate ad agosto 2011

Asia
In Asia le più alte anomalie positive si sono avute tra la Siberia centrale e la Mongolia, risultate 2/4°C più calde rispetto alle medie mensili.
Forti temporali e precipitazioni in Pakistan con l’arrivo del monsone con conseguenti inondazioni. A Mithi, nella provincia di Sindh, giorno 10 sono caduti 291mm.
Sono stati quattro i cicloni tropicali che si sono formati nell’Oceano Pacifico Occidentale durante il mese.
Il più violento è stato Muifa che si è formato ad est delle Filippine a fine luglio, ha colpito principalmente le località giapponesi, dove sono caduti 725mm in 72 ore a Okinawa, gruppo centrale dell’arcipelago giapponese delle Ryukyu, mentre a Kimu si sono cumulati 64mm di pioggia in un’ora.
Dopodiché Muifa si è diretto alla volta della Corea dove in 32 ore circa, dal 6 pomeriggio alle prime ore dell’8 agosto, sono caduti 634mm a Witseohreum, sull’isola di Jeju 356mm l’8 a Jeongeup in Corea del Sud
Il 22 agosto si formato il tifone Nanmadol che ha raggiunto la categoria 4 sulla scala Saffir-Simpson, poi declassato a tempesta tropicale dopo aver raggiunto la Cina.
Nanmadol ha toccato la parte nord delle Filippine a fine mese, dove Laoag ha registrato 365mmil 27 ha raggiunto il sud di Taiwan, dove Maji ha cumulato 552mm, e prima di indebilirsi ha toccato la costa orientale della Cina.
Le immagini di Nanmadol in Cina:
Tropical Strom Nanmadol Reaches Mainland China – YouTube
Chinese Journalist gets SOAKED by Wave during Report – YouTube
Fine agosto si iniziava a formare il ciclone tropicale Talas si dirigeva verso il sud del Giappone.

I Record asiatici ad agosto 2011:
Un’ondata di calore epocale ha colpito i primi giorni di agosto il Medio Oriente trovando il suo apice in Iraq/Kuwait.
Mercoledì 3 agosto la temperatura in quota per *la prima volta* raggiungeva (fuori dal territorio pakistano/indiano) *la +38°C a 850hpa* (a circa 1500 metri) 0°C a 500hPa*Eguagliando la Temperatura più Alta a 500hPa*, fuori dalla regione tibetana (dove in passato si sono raggiunti i +5°C).
l’1 agosto l’Iraq comincia a diventare una vera fornace con Nassirya/Tallil raggiungeva +52°C migliorando di 1° il Record Assoluto del giorno precedente.
Intanto, nella Penisola Arabica: *Record di Massima Eguagliato* a Tabuk (800mt) con +46.0°C.
Si scuoteva anche il Kuwait con Al Salmi che *Eguagliava il Record di Massima* con +49.8°C
Il 2 agosto i riflettori si accendevano su Karbala (Iraq) che con una massima di +51°C stabiliva il ***Nuovo Record Assoluto***.
Lo stesso giorno Nassirya/Tallil *Eguagliava il record* del giorno precedente con una massima di +52°C.
*Record Eguagliato* pure a Baghdad con +51.0°C.
Il caldo si spingeva fino al “polo del freddo” dove si registrava il *Nuovo Record Massima Agosto* a Oymyakon con +33.1°C.
*Record di Caldo per Agosto* anche a Ashgabat che registrava una massima di +45.7°C.
Il 3 agosto è il giorno storico per l’Iraq: la Base Area di Nassirya/Tallil con +53°C (metar orario) 
stabiliva il ***Nuovo Record Nazionale di Massima per l’Iraq**** ma soprattutto il ***Nuovo Record Assoluto di Massima di Agosto***.
Il precedente record mondiale di massima per agosto era di +52.8°C/127°F della Death Valley.
Ma la fama durava solo poche ore, infatti la stazione kuwaitiana di Mitribah lo stesso giorno faceva registrare una massima di +53.3°C,
impossessandosi dello scettro di *****Località Più Calda del Mondo ad Agosto*****.
In Armenia, la Capitale Yerevan (a 900mt slm) faceva registrare +42.0°C e stabiliva il ***Nuovo Record Assoluto di Massima***.
Fortissima ondata di calore anche in Turkmenistan con ***Nuovo Record Assoluto di Massima*** a Erbent con +47.3°C.
Il caldo non risparmiava nemmeno il Kazakhstan con Akkuduk a +46,4°C *Eguagliava il Record Assoluto*.
In Azerbaigian, *Record Assoluto di Massima Eguagliato* veniva segnalato a Baku/Dendropark con +40.0°C.
Giovedì 4 agosto caldo sempre più torrido nel Turkmenistan, con Erbent che superava tutti, e anche se stessa, facendo registrare per il secondo giorno consecutivo il ***Nuovo Record di Massima Assoluto*** con +47.9°C.
Il Kazakhstan con Akkuduk stabiliva con +46.5°C il ***Nuovo Record di Massima Assoluto***
Sabato 6 agosto +50.8°C ad Al Ahsa che *Eguagliava il Record di Massima Assoluto*;

Europa
Temperature ad agosto, in molte zone del vecchio Continente, sono state superiore alla norma soprattutto nella parte centrale e meridionale.
In Svizzera agosto 2011 sarà ricordato come tra i *dieci più caldi dal 1864*, anno di inizio rilevamenti.
Leggermente sottomedia le temperature nel Regno Unito e in Irlanda, con anomalie comprese tra i 0-1°C.
Forti piogge e locali innondazioni hanno interessato la Scozia tra il 6 e l’8 e il 10 e l’11 agosto.
Un temporale con grandine e forti raffiche di vento si è abbattuto la sera del 18 agosto nel Belgio fiammingoa Kiewit/Hasselt (nel nord del Belgio), durante il festival rock “Pukkelpop 2011”. 
Tragico il bilancio a causa dei crolli di numerosi maxi schermi, installazioni metalliche e di due palchi.
Sono state cinque le vittime, mentre i feriti sono stati una quarantina, sette dei quali in gravi condizioni.
Sotto uno dei tanti video del disastro:
Pukkelpop DISASTER 2011 – inside the collapsing tent – YouTube
Agosto, ma nel complesso estatepiuttosto piovosa nel nord della Scadinavia e in Germania: 
In Norvegia si è avuto *la seconda estate più piovosa dal 1900* (anno inizio rilevamenti) e ben 56 stazioni hanno stabilito il *Nuovo Record di Precipitazioni Estive*.
Stessa situazione in Danimarca, anch’essa ha stabilito il *Record di Precipitazioni Estive* da quando nel 1874 sono cominciati i rilevamenti.
Scendendo più a sud, altri record pluviometrici sono registrati anche in Germania.
Ulteriori dettagli nei prossimi post.
Sotto la pressione media registrata ad agosto 2011 in Europa:

I Record di agosto 2011 in Europa:
Venerdì 5 agosto *Record Assoluto di Massima Eguagliato* presso l’aeroporto di Lajes, nelle Azzorre, con +31,5°C.
Sabato 20 agosto la stazione Enav di Rieti con +38°C *Eguagliava il Record Mensile di Massima* del 2003.
Domenica 21 agosto l’Osservatorio Ximeniano di Firenze faceva registrare una massima di +40.75°C stabilendo il *Nuovo Record Mensile* e la ***Seconda Temperatura più Alta mai Registrata***, dopo i +41.6°C del 26 luglio 1983, dall’inizio dei rilevamenti nel 1813.
+42.1°C presso la stazione della rete Arsia di Firenze città che stabiliva il ***Nuovo Record Assoluto di Massima cittadino*** e forse *dell’Intera Toscana*.
+40.5°C raggiunti presso la stazione aeroportuale di Firenze Peretola *Nuovo Record di Massima Decadale*.
Lunedì 22 agosto 2011 la stazione dell’Aeronautica Militare di Udine Campoformido nel radiosondaggio delle ore 12 UTC (ore 14 locali) con +23.6°C faceva registrare il *Nuovo Record Mensile di Temperatura Massima a 850hPa* (1582 metri slm).
Inoltre, il precedente record di +22.0°C a 850hPa delle ore 12 UTC del 16 agosto 1974 veniva superato nei successivi rilevamenti:
nel radiosondaggio delle ore 06 UTC dello stesso giorno con +22.8°C e martedì 23 agosto nei radiosondaggi delle ore 00 UTC con +23.2°C, delle ore 06 UTC con +22.2°C e infine in quello delle ore 12 UTC con +22.6°C
***Nuovo Record Assoluto di Massima*** alla stazione aeroportuale di Pisa San Giusto con +38.5°C, nel frattempo, la storica stazione presso la facoltà di Agraria *Eguagliava lo storico Record Assoluto di Massima* di +39.5°C del 19 e 20 agosto 1943, la *Temperatura Più Alta degli Ultimi 144 anni* (inizio rilevamenti 1867);
Non si stava certo meglio a Firenze, con l’Osservatorio Ximeniano alle ore 16:15 registrava +40.41°C, la *Terza Temperatura più alta dal 1813*;
Nello stesso giorno: Albenga *Eguagliava il Record Mensile di Massima* con +37.0°C ma stabiliva il *Nuovo Record di Massima per la Terza Decade* e a 1 solo decimo dal record storico del 27 luglio 1983;
*Record Assoluto di Massima* presso la stazione meteorologica del DICAT di Genova con +37.1°C.
*Nuovo Record Mensili di Massima* veniva segnalato anche in Slovenia, a Kredarica, dall’alto dei suoi 2515 metri, raggiungeva +19.6°C di massima e faceva registrare la ***Terza Temperatura più Alta dall’inizio dei rilevamenti***.
Solo *Eguagliato il Record di Massima Mensile* a Nova Vas (Slovenia) che faceva registrare la stessa temperatura del 13 agosto 2003, +34.1°C.
Martedì 23 erano due le stazioni dell’AM/ENAV che facevano registrare l’estremo di caldo: Venezia Tessera +35.8°C e Milano Malpensa con +36.1°C
Rieti si limitava a *Eguagliarlo* per l’ennesima volta. Nel Veneto molte stazioni dell’Arpa stabilivano il *Nuovo Record Assoluto o Mensile*.
*Record Mensile e Record Assoluto di Massima Eguagliato* martedì 23 agosto a Vojsko (1067mt), in Slovenia, con una temperatura di +30.5°C.
Solo *Record Mensile di Massima* a Postojna (533mt)sempre in Slovenia, con +35.1°C.
Intanto arrivavano brutte notizie dal Sonnblick (3100mt) dove la neve mercoledì 24 agosto si era completamente fusa.
Si trattava della *Seconda Fusione più Prematura della Storia* dopo quella del 13 agosto 2003.
Giovedì 25 agosto il caldo interessa prepotentemente l’Austria facendo crollare il ***Record di Massima Assoluto*** a Krems con +38.2°C
uno dei record europei più vecchi (quasi 120 anni), quello storica stazione di Kremsmuenster che registrava una massima di +36.4°C.
Record anche a Galzig (a 2080mt) con +24.7°C, ma i rilevamenti iniziano il 1994.
Gran caldo anche in Albania. La stazione del porto di Durazzo faceva registrare il ***Record Assoluto di Massima*** con +39.5°C.
Venerdì 26 agosto Al Campus di Ingegneria di Modena alle 16:30 la coloninna di mercurio saliva fino a +39.2°C e stabiliva il *Nuovo Record Mensile di Massima*, la *Seconda Temperatura Più Alta degli ultimi 160 anni*, nonché *il più tardivo giorno più caldo dell’anno* mentre il Record Assoluto di Massima rimaneva nelle mani della stazione Arpa di Modena Burana con +39,9°C registrati il 29/07/1983.
Inoltre, per la prima volta nella storia dei rilevamenti pluviometrici a Modena il mese di agosto si chiudeva con 0mm di precipitazioni, fatto mai accaduto.
Situazione simile venivano segnalate in altre località dell’Emilia, della Romagna…
Intanto, Rieti per la quinta volta in pochi giorni, *Eguagliava il Record di Massima Mensile con +38°C, fatto mai accaduto nella storia della stazione.

Nord America e Caraibi:
Dopo il gran caldo che ha colpito gli Stati Uniti nel mese di luglio, eccezionali ondate di calore hanno colpito, in particolare il Sud del paese, i primi giorni di agosto e gli ultimi giorni della terza decade.
In Texas si sono “bruciati” molti record termici di caldo e pluviometrici negativi, con anomalie mensili che hanno raggiunto i 2-5°C.
Unica zona che ha avuto anomalie negative, nelle Americhe, è stata una piccola lingua di terra compresa tra l’Alaska e il Canada sud-occidentale, con temperature che sono state di 0/3°C in meno rispetto alle medie del periodo.
Nell’immagine in basso la mappa delle anomalie termiche dall’1 al 30 agosto 2011 rispetto alle medie 1981/2010 (rianalisi by NOAA).

Il più forte tornado degli ultimi decenni colpiva il 21 agosto la città di Goderich, nell’Ontario, in Canada.
Durante il mese: nel Pacifico orientale si è formata una tempesta tropicale e un uragano, Greg;
Nell’Oceano Atlantico si sono formate cinque tempeste tropicali e due uragani, Irene e Katia. 
Delle tempeste tropicali, Emily il 4 ha scaricato fino a 158mm su Santo Domingo e Repubblica Dominicana mentre Harvey il 20 ha fatto registrare, in alcune località di Santo Domingo, quasi 200mm di accumulo.
Il 20 agosto, nell’Oceano Atlantico, si formava Irene, il più forte uragano dell’anno (categoria 3).
Il 22 raggiungeva Porto Rico e la Repubblica Dominicana, dove venivano registrati 286mm a San Rafael del Yuma.
L’uragano continuava la sua corsa passando per le Bahamas e il 27 raggiungeva le coste del nord della Nord Carolina, e il 28 agosto New York, per poi indebolirsi in categoria 1 e proseguire verso il Canada.
Purtroppo sono state 40 le vittime.
Molti i record storici pluviometrici stabiliti in territorio statunitense, tra i quali quello della storica stazione al Central Park che ad agosto 2011 ha raccolto ben 481mm frantumando il record mensile di 428mm del agosto 1882.
L’inizio dei rilevamenti pluviometrici al Central Park partono dal lontano 1869.
Tra i tanti record, da evidenziare i 518mm raggiunti a Viginia Beach, nello stato della Virginia, e i 335mm registrati a East Durham, nello stato di New York.
Sotto l’immagine NOAA dell’uragano Irene nella costa orientale degli Stati Uniti il ​​27 agosto:

Intanto a fine mese veniva avvistato l’uragano Katia, a nord delle isole dei Caraibi.

I Record Assoluti stabiliti ad agosto 2011 nell’America del Nord
in Arkansas:
Little Rock alle ore 14:40 del 3 agosto faceva registrare una massima di +45.6°C, oltre +1.2°C superiore al precedente record del 31 luglio 1986 (rilevamenti dal 1877).
Nimrod Dam +44.4°C il 4 agosto. Precedente record +43.9°C del 14 luglio 1954.
Fort Smith +46.1°C il 5 agosto. Precedente record del 1936.
Nel Missouri, *Nuovo Record Assoluto* a West Plains con +42.2°C. Il precedente record era +41.7°C del 12 luglio 1980.
I primi di agosto la fortissima ondata di calore interessava anche lo stato della Pennsylvania con alcune località che battevano
il ***Record Assoluto di Massima***, tra queste:
Lewistown con +41.1°C, Shippensburg con +40.6°C e Warren con +38.9°C. 
Accumuli Pluviometrici Record per New York e il nord est degli USA venivano segnalati la vigilia di ferragosto a:
New York/Aeroporto Internazionale Kennedy 7.80″/198m ***Record Assoluto di Accumuli in un Giorno***
New York/Aeroporto La Guardia 6.60″/167mm *Secondo Accumulo di Sempre in 1 Giorno*
New York/Central Park 5.81″/147mm *5o Accumulo di sempre in 1 Giorno***
Nello stato del Stato del New Jersey, Newark 6.40″/162mm *Secondo Accumulo di Sempre in 1 Giorno*

Sabato 27 agosto erano due le città texane che *Eguagliavano il Record Assoluto di Massima*: Austin e Houston. 
La prima attaccava lo storico record del 4 settembre 2000 di +44.4°C (112°F), eguagliandolo alle ore 14:26 ed inoltre, all’1 settembre, erano 77 i giorni che la temperatura massima ad Austin era uguale o superiore a 100°F (+37.8°C) contro i 69 giorni del record precedente.
La seconda era Houston che *Eguagliava il Record Assoluto* di +42.8°C del 4 settembre 2000. 
Domenica 28 agosto era il turno di San Antonio che scriveva il proprio nome nel libro dei record assoluti del 2011.
La stazione dell’aeroporto municipale, nel pomeriggio, la temperatura saliva fino a +45.0°C e oltre a raggiungere il *Record Assoluto di Stazione*, *Eguagliava la temperatura più alta mai registrata in tutte le stazioni di San Antonio*.

Artico:
Forti anomalie positive nell’Artico canadese ad agosto con temperature medie che sono state 3/4° in più rispetto alle medie del periodo mentre il nord-est della Groenlandia è risultata nella media.
Fine agosto il ghiaccio nel Mar Glaciale Artico è andato vicino al minimo storico del 2007 con il Passaggio a Nord-Ovest e quello a Nord-Est completamenti aperti e sgombri.
L’estensione media dei ghiacciai nell’Artico ad agosto rappresenta il *secondo valore più basso*, dietro solo ad agosto 2007.
Sotto l’immagine della copertura di ghiaccio al 31 agosto 2011 raffrontata con la media dello stesso giorno della 1979/2000.

Il 5 settembre la situazione peggiorava, e l’estensione dei ghiacci toccava il minimo storico mensile del 2007. Fonte: NSIDC

Antartico:
Forti anomalie positive nel Continente antartico.
Nella parte interna sono state riscontrate anomalie nell’ordine dei 2/7°C in più rispetto alle medie mensili.
Nel complesso l’Antartide è risultato da 1 a 6°C in più rispetto alla norma.
Non è andata meglio fronte estremi.
L’inverno antartico si chiudeva con l’estremo di freddo -80.1°C raggiunto il 15 giugno 2011 presso la stazione italo/francese Concordia.
Nessuna stazione riusciva a far meglio.
I -80.1°C toccati a Concordia sono *il più tardivo di tutto il Continente antartico degli ultimi anni.* 
La stazione russa Vostok si limitata ad agosto a far registrare la temperatura minima dell’Emisfero Australe con -76.2°C il 22 agosto.

Africa
Continuava la grave siccità che da diversi mesi sta’ colpendo il Corno d’Africa. Si tratta della peggiore degli ultimi 60 anni.
Situazione opposta nella parte orientale dell’Uganda, dove a causa delle forti piogge sono rimaste uccise almeno 30 persone a causa delle frane.
In Nigeria, a fine agosto, si contavano almeno 100 vittime a causa delle forti piogge che a causa di queste si verificavano allagamenti e il crollo di una diga.

Australia/Oceania
Il Sud dell’Australia ha avuto temperature medie di 2/4°C superiori alla norma mentre la il Nord è stato leggermente sottomedia.
Per la Tasmania è stato l’agosto più caldo da quando sono iniziati i rilevamenti, mentre per lo stato di Victoria è stato il 3° più caldo e il 4° per Western Australia.
A metà agosto una massa d’aria antartica ha raggiunto la Nuova Zelanda facendo nevicare in gran parte del paese.
Si è trattata della terza più intesa ondata di gelo degli ultimi 100 anni.
La neve è caduta in luoghi dove non cadeva, con accumulo, da 35 anni.
A Wellington si è trattata della nevicata più forte e diffusa dal 1976.
Nella notte tra il 15 e il 16 agosto la stazione di Waiouru raggiungeva una temperatura minima di -7.7°C*Nuovo Record Mensile*, mentre l’aeroporto di Auckland stabiliva, nella notte, il *Nuovo Record di Massima Bassa* con +8.1°C (inizio rilevamenti dal 1966).
Questa l’immagine da satellite alle 10 del 10 agosto 2011:

Quest’altra alle 10 del 19 agosto 2011:

Fonte dati e notizie: SMHI e i vari Enti Meteorologici Nazionali

By Giuseppe Vitale

About jovi72