Gran gelo nel nord della California e a Mendocino. Gran caldo in Libia e Messico. Ultimi 10 cm di neve nella vetta Bosniaca. Fusione completata a Suolovuopm in Norvegia!

Continua il gran caldo in Libia. +47.6°C raggiunti ieri, 22 maggio 2013, a Marada (37 metri slm nella regione della cirenaica in Libia) con forti venti da sud-ovest e dew point prossimo a 0°C. Notevoli anche i +46.0°C e umidità al 4% a Hon (Record Assoluto +48.0°C), nella Libia centrale.
 

Merida in Messico

 
Nella penisola dello Yacatan, +42.5°C a Merida in Messico a solo 1.5° dal Record Assoluto di +43.5°C
 
 
 
Questa mattina alle ore 6 GMT, fusione completata presso la stazione norvegese di Suolovuopmi Lulit a 69°N e 380 metri slm! 
http://www.ogimet.com/cgi-bin/gsynres?ind=01058&lang=en&decoded=yes&ndays=2&ano=2013&mes=05&day=23&hora=06
 
Sempre in Norvegia, dopo i +15.0°C raggiunti il 19 maggio scorso stanotte nevicava e minima nuovamente sottozero (-2.2°C) a Sognefjell (a 68°N e 1415 metri slm):
http://www.ogimet.com/cgi-bin/gsynres?lang=en&ord=REV&ndays=30&ano=2013&mes=05&day=23&hora=06&ind=01366
 
 
Solo 55 cm di neve a Katterjak in Svezia (68°N e 515 metri slm), uno dei villaggi abitati più nevosi  d’Europa. Sono ontani i tempi in cui a giugno esordiva con oltre 150 cm di neve al suolo:
http://www.ogimet.com/cgi-bin/gsynres?lang=en&ord=REV&ndays=30&ano=2013&mes=05&day=23&hora=06&ind=02020
 
 
Non scende sottozero dal 15 maggio scorso e ultimi 10 cm di neve al suolo nella vetta bosniaca di Bjelasnica (quasi 2067 metri slm):
http://www.ogimet.com/cgi-bin/gsynres?lang=en&ord=REV&ndays=30&ano=2013&mes=05&day=23&hora=06&ind=14652
 
 
 
 
 
Gran freddo nel nord della California!
Dopo i +31°C con il 12% di umidità registrati il 4 maggio scorso ieri la temperatura è scesa a +2°C a Arcata (a nord di Eureka). Neve sui 1000 metri:
http://www.wunderground.com/history/airport/KACV/2013/5/22/DailyHistory.html
 
 
Addirittura gelate nella zona di Mendocino, zona fra l’altro dove la neve è completamente sconosciuta non essendo mai stata registrata almeno dal 1750 quando partono le prime osservazioni al tempo dei messicani.
 
Si ringrazia Maximiliano Herrera
 
By Giuseppe Vitale
 
 

About jovi72