Il 2010 in Bielorussia, Lettonia, Svezia. Mar Morto sempre più secco. Le anomalie termiche nel dicembre 2010. Dicembre da record in Scandinavia

Il 2010 in Bielorussia

Nell’ex Russia Bianca, oggi Bielorussia, che durante il 2010 ha avuto una temperatura media di +6.9°C, ben +1.1°C sopra la norma.
Analizzando le stagioni si scopre che:
La temperatura media dell’inverno scorso è stata di -6.7°C (-5.5°C sotto la norma);
La primavera è stata piuttosto tiepida, temperatura media +7.8°C (+2.1°C sopra la norma);
Dopo la primavera è arrivata l’estate 2010 dei record con una temperatura media di +20.6°C, ben +3.8°C sopra le medie climatiche del periodo.
Il precedente record di estate più calda apparteneva al 1999 con +19.4°C di media.
L’estate 2010 oltre a essere ricordata come la media più alta verrà ricordata per il numero di giornate e per la durata del calore.
Altissima la temperatura media nel mese di agosto, la più alta di sempre con, +20.8°C (+4.3°C sopra la norma), il precedente agosto più caldo era del 1992 con 19.8°C.
Ancora più stupefacente il botta e risposta tra le varie località per distruggere il vecchio record città più calda in assoluto nel paese, che apparteneva fino a quel momento a Vasilevichy con +38,0°C è letteralmente derisa dalle varie:

Gomel max. +39.2°C (aeroporto il 8 agosto);
Gomel max. +38.9°C (città 8 agosto);
Kostjvkovici max. +38.8°C
Gorki max +38.7°C
Chechersk max. +38.5°C
Orsha max. +38.2°C
Lelchitsy max. +38.2°C
Bragin max. +38.1°C
Bobrusyr max. +38°C

Autunno leggermente sopra la norma, +0.7°C, temperatura media +7.0°C 
Infine, dicembre 2010 ha chiuso con una temperatura media di -7°C, –3°C inferiore alla media mensile.

Mar Morto ai minimi termini:

Le forti ondate di calore accompagnate dal perdurare della siccità (solo il 60% delle precipitazione del periodo), hanno fatto scendere sempre più giù il livello del Mar Morto
che nei primi giorni di gennaio ha raggiunto -424,11 metri sotto il livello del mare.
Il livello del Mar Morto è sceso di 9 cm a novembre e altri 10 cm a dicembre.

Lettonia 2010:
Dai dati preliminare di chiusura anno si evince che è stato un anno particolarmente piovoso in Lettonia, oltre il 20% in più alla norma è il  di sempre.
La temperatura media durante l’anno è stata di +5.7°C, perfettamente nella norma ma piena di estrema.
Mentre l’inizio del 2010 si è contraddistinto per il freddo, l’estate 2010 verrà ricordata per i tanti record di caldo (giornalieri e mensili registrati a luglio) e che ha raggiunto il culmine il 13 luglio con il nuovo record assoluto stabilito a Ventspils con una max. +34.8°C.
Nel complesso l’estate lettone è stata la più calda da quando si fanno osservazioni con una temperatura stagionale media di +18.4°C, oltre +2°C superiore alla media del periodo.
La Capitale Riga per ben 53 giorni consecutivi la temperatura ha superato la norma e per ben 23 giorni consecutivi si sono avute massime superiori ai 30°C.

In autunno si è distinto novembre con i suoi forti contrastirecord di massima a metà mese e temperature scivolate sotto i -15/-20°C a fine mese.
Fonte: Centro lettone ambiente, la geologia e la meteorologia.

Svezia 2010:
Buone notizie comunicate ieri dall’ente svedese SMHI, dai rilevamenti giornalieri effettuati in tutto il territorio svedese si evince che nella Svezia meridionale lo strato di Ozono ha raggiunto è superato il livello di Ozono del 1991.

Norrköping, il valore annuo spessore dello strato di ozono ha raggiunto il livello record di 351,7 DU*. 
Il precedente record era del 1991 di 341,8 DU*.
Sono stati soprattutto i valori di novembre e dicembre che hanno incrementato il record.
Le misurazione vengono effettuate in Svezia regolarmente da SMHI dal 1988.
* (DU) = “unità Dobson”.

Le anomalie di Dicembre 2010 in Europa by NOAA:

Tornando alla meteo, confermati i dati preliminare, per la Svezia: dicembre 2010 storico 

Nell’intera regione di Götaland localmente nella confinante a nord Svealand, si è avuto il dicembre più freddo da quando sono iniziate le osservazioni meteorologiche (alla fine del 1800).

Generalmente le temperatura media giornaliere sono state 5-7°C sotto la media mensile. 
Oltre gli 8°C sotto la norma tra Värmland fino a Jämtlandsuperando in questa zona il freddissimo dicembre del 1915.
Più contenuto il freddo nella parte settentrionale del paese, dove le temperature sono state tra i -1 e -4° sotto la media di dicembre.
I Record Mensili stabiliti nel dicembre 2010 in Svezia:
BorÅs (rilevazioni dal 1884): -8,2 °C (record precedente -7,0 °C del 1981);
Falsterbo (dal 1880): -2.8 °C (record precedente -1,9 °C del 1927);
Karlshamn (1859): -5,3 °C (record precedente -5,0 °C del 1867);
Hoburg (1879): -2,2 °C (record precedente -2,0 °C del 1978);
Landsort (1879): -4,3 °C (record precedente -3,8 °C del 1915);
Goteborg (1860): -6,2 °C (precedente record di -4,7 °C del 1870 e del 1927);
Lund (1860): -4,9 °C (record precedente -4,1 °C del 1870);
Linkoping-Malmslätt (1860): -8,2 °C (record precedente -7,4 °C del 1867).
* le stazioni contrassegnate con l’asterisco sono state leggermente spostate
ma non dovrebbero compromettere la temperatura record raggiunto dalla capannina.

Quest’altra lista di stazioni, che hanno anch’esse stabilito il record di freddo per dicembre, hanno subito diversi spostamenti e quindi i valori sono di difficile lettura.
** Växjö (1860): -7,4 °C. (preced. record di -7,3 °C del 1870);
Örebro (1860): -9,0 °C. (preced. record di -8,9 °C del 1870 e del 1876);
Halmstad (1860): -6,5 °C. (preced. record di -6,3 °C del 1981).

A Stoccolma è stato il mese di dicembre più freddo dal 1915
Stoccolma ha avuto una temperatura media di -6,5 °C, la media più bassa dal 1915 è l’ottava dall’inizio dell’osservazioni (dal 1756).
Rimane lontano il record del dicembre 1788, quando Stoccolma fece registrare una temperatura media mensile di -10.4°C.

Altrettanto interessante la temperatura media registrata a Uppsala, -7.9°C.
Per trovare un dicembre più freddo dobbiamo tornare indietro nel 1978 quando la stazione registro una media di -8.4°C.
Il più freddo dicembre ad Uppsala si è registrato nel lontanissimo 1753 quando la stazione svedese registrò una temperatura media addirittura di -13°C (rilevazioni continui dal 1773).
Articolo tratto da: Kallaste decembermånaden på över 100 år i Götaland | Nyhetsarkiv | SMHI

3° più freddo dicembre in Finlandia:
Il dicembre 2010 è stato più mite in Finlandia rispetto a Norvegia e Svezia che hanno registrato temperature mensili che non vedevano da oltre 100 anni.
Secondo l’Istituto meteorologico finlandese dicembre 2010 è stato più freddo della norma nella parte meridionale e centrale del paese.
Nella Finlandia centro-meridionale il mese di dicembre è stato il terzo più freddo dicembre degli ultimi 50 anni. 
Gli altri due anni con freddo più intenso sono stati: il dicembre 1967 e il 1978.
La temperatura minima più bassa del mese è stata di -36,2°C, ed è stata misurata a Utsjoki Kevojärvellä il giorno 19 dicembre.
In quasi tutto il territorio finnico, le temperature sono rimasti per tutto il mese sotto lo zero.
L’anomalia massima è stata di oltre -7°C sotto la media, registrata nelle regioni centrali del paese.
Minime anomalie, sotto i -2°C sotto le medie mensili, sono state riscontrate al centro-nord della Lapponia.
Nevicate importanti sono da registrare nella costa meridionale e nella regione Kymenlaakso.
Interessanti i 67 cm di altezza di neve rilevati a FMI Kaisaniemi (centro di Helsinki) giorno 20, il record mensile è del 1915 con 70 cm.
Nello stesso giorno misurati 68 cm a Kumpula, Helsinki che ha eguagliato il precedente record.
Fonte: Tiedotearkisto – Ilmatieteen laitos[/b]

I Record norvegesi a dicembre 2010:
Queste sono le località che hanno stabilito o eguagliato il Record Mensile di Minima nello scorso Dicembre

Queste altre località sono invece quelle che hanno fatto registrare il nuovo record mensile di temperatura media più bassa rilevata lo scorso dicembre 2010

Fonte: Iskald julemåned i hele Norge

About jovi72