L’Asia meridionale colpita dalla più grave stagione dei monsoni degli ultimi 50 anni. In ginocchio la Thailandia, Cambogia, Vietnam, Laos, Filippine e la Birmania

Ottobre in Asia

Le Nazioni Unite hanno annunciato che più di 1100 persone sono rimaste uccise in Thailandia, Cambogia, Vietnam, Laos e le Filippine in quella che è stata definita la più grave stagione monsonica degli ultimi 50 anni che ha colpito circa 8 milioni di persone:
la zona più colpita è stata la Thailandia, dove sono stati registrati 553 morti.

Le Terribili inondazioni in Birmania hanno causato oltre 150 morti e svariate centinaia di dispersi, 100 nel Vietnam, e 250 in Cambogia.
Le piogge fuori stagione sono state causate da un’intensa depressione nell’Oceano Indiano, particolarmente colpita dall’alluvione la regione di Pakkokou.
Tuttavia l’accumulo maggiore, in Asia e in tutto il Mondo, in solo giorno, è stato registrato lunedì 3 ottobre 2011, nella periferia di Taiwan, a Niudou con 976mm, durante il passaggio del ciclone tropicale Nalgae.

Fronte termico, ottobre è stato molto caldo per molte zone dell’Asia centro-settentrionale. L’apice che si è raggiunto nella Siberia occidentale dove le temperature sono state oltre +5°C rispetto alle medie mensili.

By Giuseppe Vitale

About jovi72